Ven. Giu 14th, 2024

Si può organizzare un trasloco perfetto?

Assolutamente sì, ma è importante trovare un’impresa di logistica e facchinaggio capace di offrire un servizio professionale in grado di gestire lo spostamento di carichi pesanti (in alcuni casi anche fragili).

Un ottimo servizio di facchinaggio nei traslochi deve tenere conto della tipologia dei materiali da trasportare e seguire determinati step affinché le operazioni vengano svolte a regola d’arte:

  • Utilizzo di imballaggi adeguati all’oggetto da trasportare in modo da ridurre al minimo i possibili danneggiamenti
  • Etichettatura degli imballaggi per il riconoscimento rapido del contenuto
  • Utilizzo di macchinari appositi per lo spostamento degli articoli pesanti, quali sollevatori nastri trasportatori e automezzi imbottiti
  • Per gli oggetti delicati e preziosi il trasporto deve essere effettuato a mano specificando sull’etichetta la particolare attenzione da tenere nel maneggiare l’involucro

La scelta degli imballaggi

La scelta dei materiali per gli imballaggi degli oggetti deve rispettare alcuni punti fondamentali per avere un buon risultato in termini di protezione delle cose e soprattutto per quelle più fragili.

La scelta degli scatoloni deve avvenire con una grammatura adeguata alle necessità: il cartone a due onde garantisce robustezza e resistenza soprattutto se rivestita di carta Kraft e delle dimensioni corrette per l’oggetto lasciando lo spazio utile per gli elementi che vengono posizionati internamente per attutire gli urti.

La sola scatola, quindi, non basta ad attutire eventuali colpi e in tal senso i materiali migliori per questo scopo sono:

  • Gommapiuma
  • Polistirolo
  • Cartone cannettato
  • Pluriball
  • Carta da imballaggio

Un’altra difficoltà può derivare dal possibile contatto degli imballaggi con l’acqua se questi devono attraversare percorsi piovosi o sostare in zone umide: in questo caso bisogna utilizzare pellicole plastiche, utili anche se il deposito degli scatoloni è per un lungo periodo.

Come avviene la pianificazione del trasloco con un servizio di facchinaggio

I traslochi presentano tante difficoltà ed è bene affidarsi a delle ditte specializzate soprattutto per quanto riguarda il trasporto di mobilio e articoli pesanti, mentre per i piccoli oggetti può essere eseguito in autonomia.

Creare una lista delle cose da fare può essere utile a non perdersi nel marasma di un trasloco:

  • Fare una stima delle tempistiche del trasloco in modo da avere un piano d’azione giorno per giorno fino al giorno vero e proprio del trasloco
  • Pensare per tempo alle disdette dei contratti di acqua, luce e gas
  • Dividere gli ambienti e identificarli con una lettera o colore da trascrivere sopra gli scatoloni
  • Decluttering: eliminare tutti gli oggetti inutili e che non verranno più usati donandoli se ancora in buono stato ad amici, parenti o associazioni di volontariato
  • Procurarsi tutto il materiale per imballare gli oggetti pensando a quelli molto delicati e al giusto materiale per preservarli, includendo forbici, nastro adesivo, pennarelli, etc.
  • Prendere le misure del mobilio ingombrante
  • Comunicare all’impresa di trasloco tutti i dettagli del mobilio
  • Nelle settimane precedenti iniziare a svuotare il freezer delle scorte alimentari

L’ultima fase prima del trasloco

Gli ultimi passaggi sono la chiusura del pacco e l’etichettatura:

  • utilizzare nastro adesivo ed eventualmente a supporto della chiusura, anche dello spago
  • nelle etichette prestare particolare attenzione all’evidenziazione degli oggetti particolarmente fragili in modo che i pacchi vengano maneggiati con particolare cura dall’impresa che svolge il servizio di facchinaggio; descrivere il contenuto e la stanza di appartenenza

Iniziare a inscatolare qualcosa ogni giorno partendo dagli oggetti/indumenti meno necessari in modo da non arrivare affannati al giorno del trasloco.

Pulire i mobili man mano che vengono svuotati del loro contenuto: proteggere gli angoli e provvedere a legare le ante in modo che non si aprano durante il trasporto.

Imballare le piante e posizionare le scatole in modo che le più leggere siano sopra e le pesanti rimangano sotto

A questo punto si è giunti al giorno del trasloco: armandosi di forza e pazienza si dovrà organizzare un ulteriore piano per sistemare e svuotare tutti gli imballaggi!

Di Marzia Schiraci

Amo leggere e scrivere di tutto, dalla politica alla fantascienza. Non vedo l'ora di sentire i tuoi pensieri!