Come preparare il sushi a casa

Quella di mangiare sushi è diventata da anni una vera tendenza in Italia. Il nostro territorio pullula infatti dei più vari ristoranti giapponesi, che propongono al cliente un’esperienza di gusto in vero stile Sol Levante. Con il Covid i take away si sono adeguati anche alla consegna a domicilio di sushi. Molte persone hanno inserito questo cibo nella loro dieta e non riescono più a farne a meno. Ma perché il sushi piace così tanto? Certamente per la sua leggerezza e per le proprietà nutritive del pesce associate a quelle del riso e delle verdure. Piace anche l’idea di abbracciare una cultura alimentare diversa dalla dieta mediterranea. In questo articolo vogliamo offrire agli amanti del sushi un’idea alternativa a quella di ordinarlo online per la consegna a casa. Vogliamo aiutarvi a capire come preparare il sushi in casa facendolo voi stessi in cucina, tenendo conto di alcuni importanti accorgimenti a riguardo del pesce.

Prima di iniziare

Prima di iniziare, come abbiamo detto alla fine dell’introduzione a questo articolo, è molto importante, quando si vuole preparare il sushi in casa, tenere conto di importanti accorgimenti che riguardano una delle materie prime utili a preparare il sushi ossia il pesce. Consumare del pesce crudo in sicurezza vuol dire che questo deve essere stato messo in freezer per 48 ore per una temperatura di almeno -20°. Se il vostro elettrodomestico non arriva a queste temperature, dovete acquistare il pesce al supermercato e congelarlo per almeno 96 ore, il doppio del tempo quindi.

Ingredienti

Possiamo ora passare alla ricetta per preparare il sushi in casa. Come ingredienti in grado di soddisfare l’appetito di almeno 6 persone avrete bisogno di:

  • 1 filetto di salmone;
  • 250 grammi di tonno sott’olio;
  • 1 avocado;
  • 10 fogli di alga nori;
  • 500 grammi di riso;
  • 100 ml. di aceto di riso;
  • 1 cucchiaino di sale fine;
  • 3 cucchiaini di zucchero;
  • maionese q.b.

Preparazione

Per preparare il sushi in casa sciacquate il riso, mettetelo in una casseruola piena d’acqua e fate bollire. Fate cuocere per 15 minuti in modo che il riso assorba tutta l’acqua. In una ciotola a parte mescolate con una frusta l’aceto di riso con lo zucchero e il sale. Tenete da parte, spegnete il fuoco al riso e versatelo in un ampio contenitore. Versate sul riso l’emulsione di aceto e mescolate. Livellate il riso e fatelo raffreddare. Prendete il salmone e, con un coltello affilato, tagliatelo a fette rettangolari. Prendete il tonno, scolate l’olio, prendete l’avocado, sbucciatelo eliminando il nocciolo e tagliatelo a cubetti. Dividete a metà i fogli di alga nori. Su un piatto adagiate un foglio di alga, mettete il riso, un po’ di maionese, un po’ di tonno, un po’ di avocado e arrotolate. Compattate bene e tagliate a cubetti per dare la tipica forma al sushi. Ora prendete un altro foglio di alga, mettetelo su un piatto e mettetevi dentro un pezzetto di salmone, un po’ di avocado, un po’ di maionese e arrotolate. Tagliate nuovamente a cubetti per fare il sushi. Servite il tutto in un vassoio da portata.

Come accompagnare

Avete ora preparato il vostro sushi fatto in casa, che è pronto per essere servito. Se avete invitato gli amici a una cena giapponese organizzata da voi, potete ricreare in cucina un’atmosfera orientale apparecchiando la tavola con tovagliette di bambù e accompagnando il sushi ai suoi tipici condimenti come ciotoline piene di salsa di soia, Wasabi o salse agrodolci. I vostri ospiti resteranno piacevolmente colpiti.