Lo sviluppo e l’innovazione nel mondo della cosmesi

Nonostante la crisi che ha intrappolato il nostro paese nell’ultimo ventennio, alcune realtà artigianali, tipicamente italiane, sono riuscite a farsi spazio nel mercato internazionale con grande successo. Piccole strutture artigianali che negli anni hanno mostrato competenze e abilità tali da trasformarsi in industrie di altissimo livello.

Il passaggio dall’artigianato all’industria cosmetica

In Italia sono circa 2 mila le industrie cosmetiche che con coraggio e fatica affrontano ogni giorno le sfide del mercato internazionale. Imprenditori che non hanno timore di investire per crescere e migliorarsi in modo costante, in un mondo, quello della produzione cosmetica, che è in continua evoluzione. Si tratta, infatti, di un campo particolarmente attento al progresso delle tecniche di produzione e in continuo mutamento. Piccole realtà locali che si aprono al mercato nazionale per vivere sempre nuove sfide.

L’industria della cosmetica si compone di numerosissimi prodotti dalle diverse consistenze, qualità e principi attivi tali da soddisfare categorie di consumatori molto diverse tra loro. Se si considera il numero di cosmetici liquidi e in polvere che aiutano ragazze, donne e anche uomini ad esprimersi in modo personale e unico, si comprende l’importanza di questo settore.

Proprio da questo punto di vista la produzione cosmetica ha dovuto fare passi da giganti, considerando i mutamenti sociali e culturali che hanno cambiato in modo sostanziale il ruolo della cosmesi e il tipo di consumatori. Basti pensare che fino agli anni 60 la cosmesi riguardava prevalentemente le donne dai 20 ai 60 anni di età, oggi, invece, è una vera e propria esigenza per ragazzine, donne mature e anche per gli uomini.

Si consideri, inoltre, che fino a qualche decennio fa ogni nazione produceva cosmetici adatti al fototipo tipico della propria popolazione, che presentava colori e caratteristiche simili. Oggi, invece, la sfida della globalizzazione nel mondo cosmetico è quella di progettare e produrre una cosmesi adatta a diverse tipologie di pelle, dai colori diversi e dalle necessità più eterogenee.

Lo sforzo dell’industria cosmetica è quello di trovare prodotti adatti ad ogni tipologia di pelle, in base all’età e alle evidenti differenze che sussistono, per garantire massima personalizzazione.

Tutti i macchinari necessari per soddisfare le esigenze del mercato

L’apertura a nuove realtà cosmetiche rende necessario uno sviluppo delle tecniche ma anche dei macchinari da utilizzare, attrezzature che devono produrre diverse tipologie di liquidi e polveri. Si pensi alla varietà di fondotinta, più o meno liquido, adatto a diversi fototipi e con principi nutritivi molto variabili. La stessa esigenza nasce per gli ombretti, di cui esistono innumerevoli tonalità e consistenze e così per i rossetti, le cui sfumature devono riuscire a soddisfare davvero tutte le donne.

Le esigenze del mercato comportano non solo lo studio delle migliori componenti dei prodotti cosmetici ma anche quelle dei contenitori. In un mondo in cui viene data molta importanza non solo al contenuto, ma anche alla forma, il lavoro dell’industria sarà quello di progettare specifici contenitori, oggetti che riescano ad offrire ottime prestazioni sia da un punto di vista estetico che pratico.

Uno studio che necessita di un team di professionisti esperti, che lavori sul prodotto a 360° guardando al futuro e alle effettive esigenze della donna moderna, macchinari che consentano la produzione e l’inserimento personalizzato del cosmetico nei contenitori. Se prima, infatti, la cosmesi produceva una serie limitati di articoli utilizzati prevalentemente a casa, oggi questo tipo di produzione si scontra con un mondo in continuo movimento.

Donne che passano dall’auto al treno, dall’aereo al taxi, vite in continua attività, borse che contengono sempre tutto il necessario per il make-up. Questo significa contenitori che rispettino le diverse quantità di prodotto che si desiderano, anche in versione ridotta per il trasporto.

La produzione dell’industria cosmetica, dunque, può trovare posto solo se in continua innovazione, e per farlo sono necessari macchinari all’avanguardia, ingegneri, biologi e specialisti del design che riescano ad offrire un prodotto che sappia far innamorare di se.

Le aziende leader in Italia

Tecnicoll è un’azienda presente in Italia da circa 30 anni, esperta nel settore dell’industria cosmetica, leader nella produzione di macchinari per l’industrializzazione e per la produzione di cosmetici. Una realtà che da piccolo artigiano è riuscita a farsi spazio nel mondo dell’industria nazionale, diventando un orgoglio tutto italiano. La dimostrazione concreta che il lavoro costante, la specializzazione e la continua innovazione portano sempre ottimi risultati. Un’esperienza maturata negli anni che ha consentito di avere consulenti su tutto il territorio che mostrano ai potenziali clienti tutte le soluzioni adottabili per le loro esigenze.

Si tratta d macchinari che consentono il colaggio a caldo, la produzione di deodoranti, cere, correttori, ombretti, scrub, blush, confezionamento di rossetti, gel, lip gloss e creme.

Con serietà e professionalità, Tecnicoll fornisce tutte quelle aziende che progettano di immettere sul mercato un nuovo cosmetico, una collaborazione per imprenditori coraggiosi che hanno un’idea da concretizzare e vogliono un aiuto valido per vederla realizzata.