Insonorizzare una porta esistente: come fare

Insonorizzare una porta già esistente rappresenta un tipo di operazione che deve essere svolta con estrema attenzione. Questo permette effettivamente di ottenere un ottimo risultato finale in quanto si andranno a risparmiare diversi soldi: scopriamo ora come questo intervento deve essere svolto affinché sia possibile ottenere la migliore delle soluzioni possibili.

La porta e il pannello

Come primo dettaglio chiave che deve essere esaminato vi è il tipo di materiale che deve contraddistinguere questo pannello. In commercio esistono diverse tipologie di materiali, come quelli in lana di vetro, che offrono un ottimo risultato e che hanno un buon grado di longevità abbastanza elevato. Pertanto occorre valutare attentamente questo aspetto in maniera da raggiungere un risultato che possa essere definito come realmente piacevole da toccare con mano.

La fase di smontaggio della porta

Per poter insonorizzare perfettamente una porta occorre necessariamente procedere con il suo smontaggio.
In questo caso occorre analizzare semplicemente come questa è stata installata affinché sia possibile avere accesso alla medesima, quindi fare in modo che il risultato finale possa essere sinonimo di intervento che viene svolto con un certo livello di semplicità.

Una volta che la porta viene smontata, occorre necessariamente rimuovere la maniglia. Questa procedura tende a essere veramente interessante e importante, poiché grazie a questa semplice operazione si ha poi la concreta opportunità di poter effettivamente operare senza avere sporgenze e altri elementi che possono essere tutt’altro che ottimali e che possono rendere la lavorazione molto meno precisa del previsto, dettaglio chiave da tenere bene a mente.

Il cavalletto e il pannello

L’operazione successiva consiste nell’usare un semplice cavalletto, nel quale occorre posizionare la porta e fare in modo che questa rimanga ben ferma. Occorre necessariamente prendere in considerazione il fatto che questo tipo di procedura tende a essere fondamentale da svolgere, quindi occorre assolutamente ricordarsi che la porta deve essere bloccata senza però pressarla eccessivamente, quindi fare in modo che questa possa essere misurata.

Una volta che questo tipo di operazione viene effettuata, occorre procedere con il taglio del pannello. La misura deve essere identica a quella della porta, in maniera tale che si possa ottenere un risultato finale perfetto, ovvero che si eviti assolutamente di creare un pannello che potrebbe essere abbastanza grande o troppo piccolo, quindi che abbia delle potenziali ripercussioni sull’utilizzo della stessa porta. Successivamente si deve procedere con le ultime due operazioni che permettono di ottenere un risultato finale ottimale, ovvero insonorizzare la porta.

Come insonorizzare la porta

Per quanto riguarda la fase finale, occorre semplicemente utilizzare la colla per il legno e bagnare il pannello nella parte che dovrà essere poggiata sulla porta. Successivamente occorre far asciugare la suddetta, utilizzando magari un sistema di riscaldamento, per poi lasciar riposare per qualche ora la porta.

Quando il pannello viene unito perfettamente alla suddetta, non occorre fare altro se non mettere la porta nelle cerniere, ovvero installarla nuovamente. Per questo tipo di operazioni l’aiuto di un tecnico specializzato può rislutare di grande importanza. Ci sono servizi come quelli offerti dal fabbro di Firenze che trovi qui, che intervengono anche d’urgenza per questo tipo di lavori. Ora si potrà sfruttare questo strumento ed evitare che i vari rumori provenienti dall’esterno oppure quelli prodotti in casa propria possano creare fastidio alle altre persone.