Cibi da evitare negli USA

Hai deciso di concederti un viaggio a New York? Fai molta attenzione a cosa mangi, poiché molte specialità culinarie della Grande Mela sono un autentico attentato alla linea e alla salute.

Qui sotto ti verrà fornito un elenco dei cibi spazzatura più dannosi che potrai facilmente trovare presso chioschi e bar.

Una volta che conoscerai l’apporto calorico, ci penserai due volte prima di consumarli.

Jumbo Pretzel Dog di Auntie Anne’s

Snack tipicamente americano tanto bello da vedere quanto calorico, in quanto una porzione contiene ben 29 grammi di grassi (di cui 13 saturi), 40 milligrammi di colesterolo e 1150 di sodio.

Se proprio non resisti alla tentazione di assaggiarne uno, anche se camminerai durante l’intera giornata, consuma frutta e verdura durante i pasti successivi.

Double doozie great American Cookies

I cookies americani sono irresistibili, ancor più se appaiati e farciti con una dolcissima crema al burro dal sapore vanigliato.

Se mangi uno di questi sandwich, sappi che contiene 690 calorie, di cui 34 grammi di grammi, 520 milligrammi di sodio e 30 di colesterolo.

Non pensare inoltre che, una volta terminato, avvertirai sazietà per tutto il giorno, poiché sono le fibre che ti aiutano a raggiungere tale obiettivo e questo alimento ne è totalmente privo.

Jamba Juice con burro di arachidi di Mood’s Smoothie

Questo frullato dal gusto e stile tipicamente americano, sebbene abbia un ottimo sapore, è un autentico attentato alla salute, in quanto contiene latte di soia, frozen yogurt con cioccolato, burro di arachidi e banane.

Una porzione media di questa leccornia apporta infatti ben 770 calorie, 20 grammi di grassi (di cui 4.5 grammi saturi), 490 milligrammi di sodio e dieci di colesterolo.

Piña colada di Orange Julius

Di questo soft drink non si può certo dire che sia altrettanto delle calorie, visto che una porzione grande ne contiene addirittura 800, di cui 210 grammi solo di sodio.

Meglio optare per una bevanda senza zucchero o alla semplice acqua fresca!

Full Italian combo on ciabatta di Panera Bread

Non è altro che la tradizionale ciabatta con formaggio, lattuga e prosciutto cotto, ma la presenza di salse alza notevolmente la quantità di sale e grassi.

Per questo motivo non deve essere considerato uno spuntino spezza fame, bensì un pasto completo.

Una porzione ha infatti un apporto calorico pari a 900 calorie, di cui 16 grammi di grassi saturi.

Cinnabon Caramel Pecanbon

Questo rotolo dolce a base di cannella, caramello e noci pecan tritate è reperibile presso tutte le bakery, ma una porzione classica (per noi italiani è gigantesca) è un vero e proprio attentato alla linea e alla salute, poiché apporta ben 1080 calorie, di cui 50 grammi di grassi.

Se desideri assaggiarlo, è meglio optare per la versione mini.

Large Waffle Fries

Queste patatine fritte a forma di griglia, sono uno dei più acerrimi nemici di arterie e cuore, poiché contengono una quantità spropositata di sale e 27 grammi di grassi per 100 grammi.

Chick-Fil-a sandwich

Questo panino a base di pollo speziato, formaggio e lattuga, può essere considerato un pasto accettabile, a patto che non abbini una porzione di patatine fritte, le quali fanno innalzare le calorie, i grassi e il sale in modo considerevole.

I due alimenti raggiungono infatti le 570 calorie, di cui 27 grammi di grassi (8 saturi), 1750 milligrammi di sodio e 80 di colesterolo.

Chicken piccata: pizza al pollo californiana

Gli americani sono convinti che la pizza sia una loro invenzione; sicuramente gli italiani non hanno ideato quella al pollo, la quale contiene oltre 1600 calorie e circa l’80% di grassi. Una varietà, che difficilmente può essere apprezzata da chi è abituato a mangiare le bontà che la cucina italiana può offrire.