Carne pregiata ricca in ferro, vitamine e amminoacidi essenziali

L’essere umano è onnivoro e questo significa che per una dieta sana e bilanciata deve assumere numerose tipologie di nutrienti tra cui la carne. Quando si parla di carne, tuttavia, si dovrebbe specificare a che tipologia ci si riferisce, visto che si potrebbe fare confusione, dal punto di vista nutrizionale, su quelli che sono i valori di nutrienti dei diversi tagli di carne bovina, nonché della carne di maiale, di capretto o agnello e ancora delle carni cosiddette bianche.

Va sottolineato che per quanto si ami la carne è fondamentale bilanciare la dieta introducendo questo elemento senza esagerare: se da un lato, infatti, il consumo di carne è necessario per apportare specifici nutrienti all’organismo durante tutte le fasi della vita, dall’altro va sottolineato che troppa carne fa male e può provocare problemi di salute più o meno gravi.

I diversi tipi di carne

Già è stato evidenziato che quando si parla di carne in realtà ci si può riferire a diverse tipologie di alimento. La provenienza della carne, sia essa bovina, suina, da pollame o da altro tipo di animale, non solo influenza il gusto ma anche i contenuti in nutrienti. Inoltre, va sottolineato che i diversi tagli possono essere più o meno teneri, fibrosi, magri o grassi ed essere utilizzati per ricette differenti. Le modalità di cottura influenzano non solo il sapore ma anche e soprattutto le modalità di assorbimento dei diversi nutrienti all’interno dell’organismo.

Ci sono poi differenze in base alle modalità di allevamento degli animali, che possono crescere in allevamenti biologici o meno; questo aspetto si riversa naturalmente sul gusto della carne dell’animale e sulla qualità della carne stessa, ossia della sua tenerezza e consistenza.

Da dove viene la carne che acquistiamo?

Spesso la qualità della carne dipende dalle origini, ossia dal paese di provenienza. Non si tratta solo di un problema legato alle modalità di allevamento, ossia a cosa mangia il bestiame, ma spesso proprio alle specie di animale. Alcuni bovini, ad esempio sono presenti solo in alcune zone del mondo e la loro carne, saporita e succulenta, è particolarmente pregiata.

Quando si acquista la carne al supermercato o presso il macellaio di fiducia si può sempre chiedere l’origine della carne che si sta per acquistare. La carne confezionata riporta infatti tutte le indicazioni mentre quando ci si rivolge al macellaio, si potranno trovare tutte le informazioni relative alla provenienza della carne sul foglio illustrativo obbligatorio per legge che viene affisso presso il bancone.

La maggior parte della carne che si acquista al supermercato oggi viene da allevamenti e macellerie italiane, ma non mancano produzioni francesi o svizzere.

Una carne pregiata, gustosa e ricca di nutrienti

Gli appassionati di carne sanno che al di là del gusto, la scelta dovrebbe essere fatta anche in base ai nutrienti. Per questo motivo, sono molti gli esperti che puntano sulla carne argentina, particolarmente ricca di ferro, di aminoacidi essenziali e di vitamine del gruppo B.

Le due razze di carne argentina più note sono la Angus e la Hereford, che arrivano sul mercato italiano da aziende che seguono la specifica regolamentazione della Comunità Europea per quanto riguarda l’importazione di carne dall’estero.

Considerato l’elevato pregio di queste carni, non è facile trovarle presso i comuni supermercati. Sono disponibili presso alcuni macellai particolarmente forniti, anche se non è sempre possibile trovarla tutti i giorni e, in alcuni casi, i tagli sono limitati e vengono venduti su prenotazione. Scegliere di rifornirsi online, magari in una delle migliori macellerie online, permette di ricevere presso il proprio domicilio queste carni così pregiate e ricche di nutrienti.