Visitare Roma con i bambini

Intraprendere un viaggio con dei bambini non è mai semplice per via delle attenzioni che essi richiedono in ogni occasione. Il bisogno di attenzioni, però, non è l’unico motivo per cui preoccuparsi, se si sceglie una meta come Roma, infatti, scegliere delle attività che riescano a coinvolgerli senza annoiarli può risultare difficile se si desidera visitare la storia della città.
Ma converrete con me che Roma è magica e di conseguenza visitarla con tutta la famiglia non farà che rendere il viaggio ancora più speciale creando un ricordo indelebile sia nelle vostre menti che in quelle dei più piccoli.
Quindi non lasciate mai che la paura di non riuscire a gestire i vostri bambini non vi permetta di partire, anzi, dopo aver prenotato un buon luogo in cui alloggiare come il Floris Hotel, un hotel in Via Nazionale a Roma, ritenetevi pronti a seguire quanto consigliato di seguito!
 

Il Colosseo e le storie sull’antica Roma

Quasi ogni bambino rimane affascinato dai racconti, dai film e dai cartoni sui gladiatori, gli dei, i guerrieri di Roma ed in tal senso il Colosseo rappresenta forse il monumento più misterioso ed affascinante per i bambini che qui possono ascoltare storie ed immaginare le lotte fra uomini e animali feroci, ritrovandosi catapultati in un passato che gli appare inevitabilmente affascinante.
Tuttavia le storie romanzate non sono l’unico modo per intrattenere i più piccoli, per quanto il più efficace, è possibile infatti fare in modo di inserire delle informazioni interessanti ponendole sotto una luce nuova: dire, ad esempio, che la sua architettura prevedeva l’uso di una tenda removibile in caso di sole e di pioggia o che le stesse pietre vennero usate per altri monumenti come la Basilica di San Pietro potrebbe apparire affascinante agli occhi dei più piccoli rendendo così una semplice visita un modo per imparare divertendosi.
 

Un desiderio alla Fontana di Trevi

Una piccola monetina può rendere felici una volta giunti di fronte alla bellissima Fontana di Trevi, in qualunque ora vi giungiate essa rimane uno degli angoli più romantici di Roma, un luogo in cui credere nei propri desideri e scattare delle foto ricordo, da soli o in compagnia.Anche i più piccoli risultano affascinati dal gesto del lancio e allo stesso tempo potrete corromperli con un gelato ed una passeggiata tra Piazza Navona e Piazza di Spagna per scoprire altre due famose fontane: la prima di Bernini, la seconda è la celebre Barcaccia che i turisti adorano per rinfrescarsi e bere.