Quale cucina vegana scegliere

La cucina di culture diverse può spezzare la monotonia della tua routine di cenare sempre con le stesse pietanze. Può riaccendere l’amore per il cibo e risvegliare le tue papille gustative in sapori completamente nuovi. Ma i nuovi alimenti possono anche intimidire. Un menu può essere pieno di piatti che non hai mai sentito prima, realizzati con ingredienti che non puoi pronunciare e chissà quali prodotti nascosti potrebbero essere in agguato in questi piatti stuzzicanti? Prima di tornare alla familiarità della tua routine, prendi nota di alcune cucine vegane assolutamente da provare come spiegano anche gli ads manager nelle loro campagne marketing.

A cena dall’etiope

Se stai cercando un’avventura culinaria, inizia con l’Etiope . Il cibo è ricco, saporito e relativamente sano. La maggior parte dei piatti assomiglia a una consistenza simile allo stufato e sono sempre accompagnati da injera, una focaccia soffice e spugnosa fatta di farina di teff e servita dal cesto. È come la versione etiope di grissini infiniti, ma è meglio. Oltre ad essere incredibilmente coinvolgente, l’injera ha uno scopo pratico: lo usi per raccogliere il tuo antipasto principale.

Si consiglia comunque non provare solo un piatto ma di assaggiarli tutti! I ristoranti etiopi offrono un piatto combinato vegetariano (accidentalmente vegano) che ti consente di provare la maggior parte se non tutte le offerte vegetariane. Non preoccuparti; viene sempre con un sacco di injera!

Cucina mediterranea

I professionisti del benessere mediterraneo e i guru della dieta hanno promosso i benefici di una dieta mediterranea per anni, ma perché? Perché è per lo più a base vegetale! Non c’è niente di meglio di un piatto di mezze di peperoni arrostiti, melanzane carbonizzate, hummus cremoso, olive salate, tabouli rinfrescanti, insalata di cetrioli e pane pita caldo e soffice. Neanche un bicchiere di vino vegano fa male. Preparati un panino con falafel pita a pieno carico con le opere seguendo questa ricetta . È un classico del cibo di strada del Mediterraneo!

Suggerimento per il pranzo? Semplicemente: controlla con il ristoratore o il cameriere che il falafel e la pita siano privi di uova e latticini.

Dal Messico con furore

Fagioli messicani . Verdure. Riso. Salsa. Guac. Cosa si può chiedere di più, oltre a una tortilla di mais pressata a mano, naturalmente? Fortunatamente, tutti questi alimenti sono vegani. Infatti, il cibo messicano è generalmente uno spazio sicuro per i vegani. In effetti, la cultura latina sta contribuendo a spingere in avanti il ​​movimento basato sulla pianta . Nel sud della California, le comunità latine stanno diventando imprenditoriali, trasformando in vegan i loro cibi tradizionali e creando pop-up e panaderia (panetterie). Queste imprese si dedicano poi alla realizzazione siti web e-commerce.

Attenzione solo al fatto che, alcuni fagioli e tortillas possono essere preparati con lardo, anche se questa pratica sta diventando più di una rarità. Il riso può anche essere fatto con brodo di pollo. Chiedi al tuo ristorante di fiducia di assicurarti che questi piatti o i prodotti in esso contenuti siano privi di animali.