Tra le molte tappe della vita, l’acquisto di un bene immobile è senza dubbio quella a cui la maggior parte delle persone tiene in modo particolare. Quando si prende una decisione di questa tipologia infatti significa che ormai si è arrivati ad una adeguata stabilità economica. Inoltre finalmente è possibile uscire dalla casa dei propri genitori oppure smettere di pagare quell’affitto che grava in modo intenso sulle proprie entrate economiche e che alla fine viene visto come una vera e propria perdita di soldi. Se avete deciso di acquistare un bene immobile, non possiamo che essere felici per voi insomma, una tappa importante che finalmente siete riusciti a raggiungere! È anche vero però che dovrete necessariamente andare in banca, per richiedere un prestito personale oppure un mutuo, meglio se un mutuo senza anticipo ovviamente. Ma quali sono le differenze tra il prestito personale finalizzato all'acquisto di una casa e un mutuo? Andiamo a scoprirle insieme.

La più importante differenza tra il mutuo e il prestito

La differenza più importante tra un prestito personale e un mutuo è il valore massimo che questi finanziamenti possono avere. Il prestito infatti è un finanziamento che prevede un credito piuttosto basso, di solito al di sotto dei 70.000/75.000 euro, mentre il mutuo prevede un credito altissimo. Come è facile capire quindi, il prestito è la scelta ideale nel caso di persone che hanno da poter offrire un anticipo molto elevato mentre il mutuo è ideale per chi non ha molti soldi da parte da offrire come anticipo. Dato che il prestito prevede un credito fino a circa 70.000 euro, è una valida scelta anche nel caso in cui si abbia già un bene immobile di proprietà, ma lo si voglia sottoporre a lavori di ristrutturazione o di ammodernamento.

Le caratteristiche del mutuo

È molto importante ricordare che i mutui, dato che si parla di cifre davvero molto alte, hanno di solito una lunga durata, anche fino a 40 anni. Sempre per lo stesso motivo, è necessario offrire delle garanzie alla banca, come l’ipoteca sulla casa ad esempio. Inoltre è quasi sempre necessario accendere anche una polizza assicurativa.

Dato che il mutuo è un finanziamento un po’ più pesante da affrontare, è ovvio che le banche abbiano bisogno di un po’ di tempo per decidere se offrirlo al cliente oppure no. È difficile infatti avere una riposta alla propria richiesta in giornata. È necessario attendere almeno qualche giorno. Inoltre è importante ricordare che per ottenere il credito sul proprio conto corrente potrebbero volerci molti giorni, anche fino ad un mese di tempo a seconda dei casi.

Chi richiede un mutuo può infine usufruire di importanti agevolazioni fiscali, dato che la maggior parte degli interessi infatti può essere detratta dalle tasse.

Le caratteristiche del prestito

Dato che i prestiti prevedono cifre piuttosto basse, hanno invece una breve durata, anche di pochi anni appena, e non necessitano di particolari garanzie. Di solito inoltre, tranne rari casi, non viene richiesta nemmeno l’accensione di una polizza assicurativa.

Dato che il prestito è un finanziamento abbastanza leggero da affrontare, le banche di solito non hanno bisogno di pensare per molto tempo alla risposta da dare al cliente, risposta che spesso arriva anche in giornata, o al massimo nel giro di 48 ore.

Anche per ottenere il credito sul proprio conto corrente non è necessario attendere poi molto, anche in questo caso spesso 48 ore sono più che sufficienti, al massimo comunque una settimana di tempo.

Importante infine sottolineare che chi richiede un prestito non può però usufruire di agevolazioni fiscali.

L’importanza di richiedere un preventivo

Che vogliate accendere un mutuo oppure un prestito, vi consigliamo caldamente di richiedere quanti più preventivi possibile, in modo da riuscire a risparmiare e ad ottenere il finanziamento alle migliori condizioni in assoluto. Potete anche decidere di sfruttare i siti internet di comparazione dei prezzi, che consentono di ottenere molti preventivi con la compilazione di un unico form.